Cabaret

cabaret

Maurizio Scuncia, alias Micu 'u Pulici, è il giovane artista calabrese che ha inventato e lanciato il folk comico sceneggiato. Sensibile e attento osservatore delle vicende quotidiane, con appassionato interesse, porta, in giro per il mondo, il discorso triste, in chiave ironico-comica della gente di Calabria. La Pulicimania è il linguaggio in satira con cui, l’oramai popolare artista, eprime motti, costumi e tradizioni dell’antica Magna Grecia. Il successo dell’artista calabrese è dovuto alla interpretazione originale del personaggio “Micu u Pulici” che si identifica tra la gente povera di tutto il mondo. Molti sono i personaggi inventati: la maestra, il ragioniere, Gigi Spaghetti, Rosa di Catanzaro, Monello, il marocchino Ascia La Man, ecc. ecc. Micu u Pulici dunque personaggio straordinario con i suoi recitals in lingua pajeca (paesana), porta un raggio di sole ai nostri emigranti sparsi nel mondo, suscitando grande interesse ed entusiasmo specialmente tra i bambini “quatrari”. Maurizio Scuncia si avvale della collaborazione di valenti artisti-musicisti che con entusiasmo lo accompagnano, anche all’estero, in ogni sua esibizione. Per citarne alcuni:: Enzo Laface, Carmelo Manglaviti, Tina Lo Piano, Santino Barcella, Alfredo Veri, Franco Dattola, William Deleonardis, Angelo Mauro, Nadia Morena, Gianfranco Stella, Mimmo Tomasello, Dino Murolo, Giacomo De Benedictis, Enzo Malafarina e il gruppo musicale “Italian Stars” alias “Gli Stonati”. Le Tournée più importanti: Australia, Canada, Stati Uniti, Italia, Germania, Francia, Svizzera. L'artista è anche impegnato nel sociale a scopo benefico. Infatti per mezzo dei suoi spettacoli verrà realizzata una casa accoglienza a Genova per ospitare i parenti dei bambini calabresi ricoverati all'Ospedale Gaslini.

e